La Magnolia in Via Cisterna del Follo, 1

_foto01-f27ed

Giusto un anno fa scrissi al Carlino lanciando la proposta di poter visitare quella che fu la Casa di Giorgio Bassani in Via Cisterna del Follo, 1: Caro Carlino,, a seguito delle varie manifestazioni per il centenario della nascita di Giorgio Bassani vorrei aggiungere un particolare non riportato dai giornali. Durante l’ incontro al Liceo Ariosto di sabato 4 Marzo, … Continua a leggere

Orlando Returns

p_roncisvalle-23ott2016-026

Se la bellezza salverà il mondo, la fantasia sarà il suo cavaliere. Perché la fantasia non è estraneità al mondo e al nostro tempo, ma un “possibile” per chi lo saprà riconoscere ed indicare agli altri.   “Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese io canto…”  Nel cuore della Ferrara rinascimentale vi è un palazzo la … Continua a leggere

Anna e l’uomo piccolo

donna-4-ritaglio

Accadde tanti anni fa, ma accadde. Stasera il Tg infila nei suoi servizi di cronaca quotidiana anche la “Giornata nazionale contro la violenza sulle donne” e fa la conta delle donne che hanno subito violenza e la morte. Cinquecentonovantanove  a partire dal 2012. Che solo a contare in mente ci si stanca, si perde il fiato, e mentre le conti … Continua a leggere

Il binario unico della stupidità

13680921_10154371417556151_8805999864460019142_n

  [...] e poi abbiamo questi gravi incidenti della natura, queste immani tragedie morali, gli extracomunitari del genere umano, i clandestini del pensiero civile, quei sottosistemi cerebrali dove le sinapsi coincidono nello scontro di due soli neuoni sul binario unico della stupidità, quelle residue attività di calcolo appena sufficienti ad elaborare elementari operazioni di divisione e di impoverimento, figuriamoci se … Continua a leggere

Anch’io voglio l’esercito

aa9a3d38dd96246b9be949252fa4ba299b3976f7

La droga, la prostituzione, la violenza, fanno schifo. C’è chi compra, chi vende, chi picchia di brutto e chi si difende: è il mercato delle fragilità umane, la finanza della disperazione, la giungla dove si incontrano debolezze e necessità. Due facce della stessa città, ma a volte immagino che queste due facce non siano come quelle di una moneta tenuta … Continua a leggere

La famiglia di Orazio, mena.

2-bendaggi

I casi della vita a volte ti portano in posti strani. Alcuni di questi, dopo esserti infilato con un pò di incoscienza ti fanno paura soprattutto quando ti rendi conto che è troppo tardi per tornare indietro, altri invece si rivelavo meravigliosi e non vorresti più andar via. L’aria bruciava sotto il sole crudele e furente del primo pomeriggio mentre … Continua a leggere

Poverty Tour

luis-quiles23orig_main

“Allora andò e si mise a servizio di uno degli abitanti di quella regione. Costui lo mandò nei campi a pascolare i porci. Avrebbe voluto saziarsi con le carrube che mangiavano i porci; ma nessuno gliene dava” (Lc 15)   Potrebbe capitare di essere investiti da un alito pestilenziale simile ai miasmi che si sprigionano da una fogna, oppure da … Continua a leggere

Ultimo giro, ultima corsa

Bambini

Quando ho scattato quella foto sapevo benissimo che se l’avessi postata subito dopo, sarei stato frainteso e insultato pesantemente, fino alla schiuma.  E sapevo anche da chi. Forse anche Camilla Ghedini avrà pensato la stessa cosa, e accettato lo stesso rischio . Ero con mia figlia al parco giochi dopo l’uscita di scuola, mentre giocava spensierata con le sue amiche, alcune … Continua a leggere

Avanti il prossimo…

Copertina

Giovanna De Simone, è nata nel 1971 a Parma e ha origini campane. Da 10 anni lavora come operatrice di un centro antiviolenza di Ferrara. Il centro offre assistenza legale, sanitaria e psicologica alle donne vittima di violenza domestica e alle donne che vogliono uscire dalla tratta e dalla prostituzione: sono infatti tante le donne arrivate in Italia con false … Continua a leggere

Caro Gesù, aspetta il tuo turno.

141711568-4f846595-1fb7-42af-92d0-e922d8259f4c

Caro Gesù, vorrei tornare bambino un’istante per poter essere libero, senza vergognarmene, di parlarti così, in confidenza. E per aggiornarti un pò. Vorrei lasciare da parte, almeno per un attimo,  i ragionamenti sofisticati che alla fine non aggiungono nulla di più di ciò che può rivelare la semplicità dei piccoli, anzi a volte dicono meno e spesso dicono le cose … Continua a leggere